Ben ritrovati.

Seduta praticamente “immobile”, con lieve scatto nel finale.

Il Ftse Mib ha chiuso a +0,27%, a 22425 punti.

La tendenza di breve è al rialzo e il grafico al momento non fornisce particolari elementi di valutazione.

I prezzi continuano infatti a mantenersi al di sopra della media mobile a 5 giorni.

Vi ripropongo allora un altro interessante grafico, presentato diverse settimane fa.

Avevamo già presupposto, lo ricorderete, che il Ftse Mib avrebbe potuto raggiungere i livelli in cui ci troviamo ora.

Partendo infatti dal primo movimento rialzista (quello successivo al minimo del 24 Febbraio), il mercato salì di quasi 1900 punti, per poi fare un massimo e iniziare una discesa (terminata sul minimo del 18 Aprile).

Il secondo impulso rialzista è stato più forte, con un movimento di ben 2345 punti (massimo del 16 Maggio).

Dal minimo del 30 Giugno, il Ftse Mib è arrivato adesso a ripercorrere 1800-1900 punti al rialzo, replicando praticamente il primo movimento considerato.

Ciò significa che potremmo essere vicini ad un TARGET raggiunto.

Nel grafico ho specificato che se venisse invece replicato il secondo impulso rialzista (quello da oltre 2300 punti) il nuovo TARGET si troverebbe in corrispondenza della soglia dei 23000 punti.

Allo stesso modo, qualora non si andasse troppo oltre gli attuali livelli, si potrebbe pensare ad una possibile e repentina inversione di tendenza (un “ritracciamento” in questo caso).

Un’occhiata all’EUROSTOXX50, teoricamente “contro” la TRENDLINE bucata in Agosto.

In una zona di potenziale resistenza (a questi prezzi o leggermente sopra) il DAX tedesco.

Come promesso, vorrei darvi qualche spunto in tema di “ENERGIA”.

Alcuni sanno che tra il 2005 e il 2008 scrissi degli articoli sulla MISURAZIONE dell’ENERGIA, materiale che ora vorrei raccogliere in un LIBRO.

L’ESSENZA dell’ENERGIA non è COMPLICATA ma SEMPLICE.

All’interno della RIVOLUZIONE TECNOLOGICA però, tutto è diventato COMPLICATO, in quanto è stato perturbato il CAMPO NATURALE.

Il mio CONSIGLIO, quindi, per chi appena può, è di ritagliarsi lo SPAZIO e il TEMPO per STARE in MEZZO alla NATURA, possibilmente vicino all’ACQUA e agli ALBERI, e lontano da RIPETITORI e CELLULARI.

Sono sufficienti un PAIO D’ORE, generalmente, per rientrare nella PROPRIA VIBRAZIONE NATURALE, rimettersi in ARMONIA e schiarirsi le IDEE.

Sarebbe bello riuscire a farlo tutti i giorni, ma l’importante è capirne l’esigenza.

Questo dunque il PRIMO PUNTO: per alzare il LIVELLO di ENERGIA (MAGNETICA e VIBRAZIONALE) occorre passare del tempo in un ambiente naturale.

Il SECONDO PUNTO è l’ALIMENTAZIONE.

L’argomento, come potrete immaginare, è troppo vasto per essere trattato qui.

Vi dico, in base alla mia esperienza e all’osservazione, cosa sarebbe meglio EVITARE.

Innanzitutto evitare l’ACQUA nella PLASTICA (si può bere saltuariamente ma non quotidianamente); bevendo l’ACQUA nella PLASTICA, infatti, la VIBRAZIONE (e cioè la PERCEZIONE, l’INTUITO, il SENSO di ELEVAZIONE) cadono a picco.

Consiglio sempre l’ACQUA nel VETRO.

Il consumo di ALCOLICI va limitato al minimo (ci sta ogni tanto ma non abitualmente). Anche l’ALCOOL, infatti, abbassa notevolmente l’ENERGIA.

Lo stesso accade con la CARNE e lo ZUCCHERO (quindi consumo moderato).

Negli ultimi anni, inoltre, sono i CEREALI ad essere “sotto accusa” (RISO compreso).

Sopratutto per coloro che hanno il GRUPPO SANGUIGNO ZERO, la PASTA di FRUMENTO (e il FRUMENTO in generale) va considerato ormai quasi un VELENO.

Bisognerebbe tendenzialmente limitare al minimo i CEREALI raffinati ma non abusare nemmeno di quelli INTEGRALI.

Per chi vuole mantenere ALTO il LIVELLO di ENERGIA, il “piattone di pasta” deve essere visto indubbiamente come un’ECCEZIONE alla REGOLA.

Cosa si può mangiare ?

Direi prevalentemente VERDURA (in maggioranza), PESCE, UOVA, LEGUMI, un po’ di FRUTTA e qualche CEREALE selezionato.

E per i VIZI?

Caffè e sigarette, ovviamente, andrebbero eliminati o ridotti al minimo.

Il TERZO PUNTO è l’INTERAZIONE attenta con la TECNOLOGIA.

Anche qui l’argomento è troppo vasto.

L’unica cosa che mi sento di dirvi con forza è di NON PERMANERE all’INTERNO del CAMPO WI-FI.

Nel terzo libro ho raccontato di alcune coppie che si erano separate 6 mesi dopo aver messo il WI-FI in casa ma i disturbi, oltreché relazionali, possono essere di diversi tipi.

Recentemente la figlia di un amico che studia all’ESTERO (e che deve permanere costantemente all’interno di CAMPI WI-FI) ha avuto dei problemi con il CICLO MESTRUALE (si era bloccato).

Tornando a casa un paio di settimane il “problema” si è risolto da solo (non avevo dubbi).

Si potrebbero fare moltissimi esempi di questo tipo…

Non dico quindi di non usare mai il WI-FI ma di NON PERMANERE nel CAMPO WI-FI, e specialmente di NOTTE (spegnere tutto prima di andare a letto).

Ho notato inoltre una cosa per me interessante…

L’ENERGIA (la VIBRAZIONE) di coloro che RESTANO a LUNGO in un CAMPO WI-FI si abbassa al punto da INDEBOLIRE sopratutto la considerazione, il rispetto, la buona predisposizione verso gli ALTRI.

Quanto sento una persona che sminuisce, incolpa, denigra qualcun altro mi chiedo sempre se è solo un suo ATTEGGIAMENTO INTERIORE o se c’è ancora lo “zampino” del WI-FI.

In TEMA di ATTEGGIAMENTI, ovviamente, ci sarebbe da riempire un LIBRO.

Il tipo di ATTEGGIAMENTO che teniamo può ALZARE tantissimo l’ENERGIA o viceversa farla scendere drasticamente.

Il QUARTO PUNTO è l’ESERCIZIO FISICO e SPIRITUALE.

Occorrono chiaramente entrambi.

Riprenderemo eventualmente l’argomento.

Buona serata.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...