Astrologia, Borsa, Guadagnare in Borsa, Indici di Borsa, Investimenti, Investire in Borsa, Mercati, Panoramica, Pianeti, Previsioni, Previsioni di Borsa, Previsioni di Borsa 2018, Report di Borsa, Reports di Borsa, Trading, Trading 2018, Trading e investimento, Trading Ftse Mib, Trading non intraday

Panoramica grafica settimanale su Indici, Pianeti e Materie Prime (7-1-2018)

Ben ritrovati.

Vediamo la VARIAZIONE SETTIMANALE su tutti gli indici.

L’incremento medio si avvicina al 3%; spiccano il Nikkei giapponese e il Ftse Mib italiano.

Un supporto, sul nostro indice, è stato trovato esattamente attorno ai 21800 punti citati nel report precedente, in linea con il massimo di metà Maggio 2017; la ripartenza è stata bruciante, con l’immediato approdo ai 22750-22800 punti, i livelli già raggiunti un mese fa (da cui vi fu una discesa). Primo obiettivo al rialzo attorno ai 23000-23100 punti, in coincidenza del massimo del 2 Novembre. In caso di ritracciamento (anche veloce) abbiamo nell’ordine i 22400-22500 punti e i 22100-22200 punti.

L’EUROSTOXX50, dopo lo scatto verso l’alto, si trova a “ritestare” la TRENDLINE rialzista bucata al ribasso in Dicembre.

Ottima la risalita del DAX tedesco, ritornato sui valori del 19 Dicembre.

Il DOW JONES americano (25296 punti) è sui massimi di sempre.

Sulla linea dei massimi assoluti lo SMI svizzero (terzo massimo).

Accelerazione rialzista per il NIKKEI.

Vediamo il grafico planetario di Lunedì 8 Gennaio 2018.

Il SOLE è in congiunzione a VENERE e PLUTONE in CAPRICORNO, mentre MERCURIO è in TRIGONO a URANO in ARIETE.

La CONGIUNZIONE MARTE-GIOVE (in SESTILE al SOLE) sembra aver coinciso con un minimo e una ripartenza dei mercati azionari, anche se permane la SEMIQUADRATURA con SATURNO.

Il quadro, divenuto più positivo, appare però ancora contrastato per via della prossima QUADRATURA SOLE-URANO.

Un buon set-up di breve (per capire la direzionalità) potrebbe arrivare dal passaggio della LUNA (Giovedì 11 Gennaio) su MARTE e GIOVE in Scorpione.

Passiamo alla VARIAZIONE SETTIMANALE sulle MATERIE PRIME.

Notiamo il ritracciamento” del NATURAL GAS e il buon andamento di PETROLIO e METALLI PREZIOSI.

Il PETROLIO ha raggiunto il massimo precedente del 2015.

L’ORO ha toccato intanto il bordo superiore del canale laterale-rialzista, avvicinandosi ai massimi 2017.

Un punto di svolta al RIALZO sull’ORO, di MEDIO-LUNGO PERIODO (vedi grafico sotto), si avrebbe con il superamento dei 1370-1375 dollari (massimo del 2016).

Il margine di salita, come illustrato la settimana scorsa, potrebbe essere buono sui METALLI PREZIOSI in generale.

Infine il cambio EURO-DOLLARO: un obiettivo rialzista, in caso di prosecuzione del TREND di fondo, si intravede attorno a 1,26.

Buona settimana e alla prossima.
Giancarlo Anelli

Importante: non utilizzare questo report ai fini del trading; l’utilità della “panoramica” consiste nell’avere una “fotografia” e un’idea generale delle tendenze sui mercati.

Prova gratuita di 10 giorni

Promozione Abbonamento Gennaio 2018!

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...