Ben ritrovati.

Vediamo la VARIAZIONE SETTIMANALE su tutti gli indici.

Notiamo leggeri incrementi in Europa e negli Stati Uniti; più tonici gli indici extra continentali.

Immutato il grafico settimanale sul Ftse Mib italiano (l’ultimo massimo è quello del 29 Settembre a 22696 punti).

Sostanzialmente fermo anche l’EUROSTOXX50.

Nuovo record per il DAX tedesco.

Ha ritoccato il massimo il NASDAQ americano (6606 punti).

In ascesa infine il NIKKEI giapponese, ormai oltre i massimi del 2015.

Vediamo il grafico planetario di Lunedì 16 Ottobre.

Il cielo appare ancora “in incubazione”, mentre si avvicina ulteriormente l’OPPOSIZIONE SOLE-URANO (l’aspetto chiave del periodo).

Non hanno sortito effetti negativi, finora, la QUADRATURA MARTE-SATURNO e l’OPPOSIZIONE GIOVE-URANO.

Va detto che SATURNO e URANO stanno ritornando in aspetto di TRIGONO (positivo), ed il SOLE è in SESTILE a SATURNO.

La configurazione resta comunque contrastata.

Vi è una certa attesa per la sorte dei mercati azionari, al momento ancora molto forti.

Passiamo alla VARIAZIONE SETTIMANALE sulle MATERIE PRIME.

Deciso recupero del NATURAL GAS e del PETROLIO e buona intonazione per i METALLI.

Il PETROLIO ha rimbalzato dalla MEDIA MOBILE rossa a 55 giorni.

L’ORO è ritornato sopra i 1300 dollari, risalendo dalla MEDIA MOBILE nera a 120 giorni.

Ottimo spunto anche dell’ARGENTO.

Si è ripreso il RAME.

Infine il cambio EURO-DOLLARO, in risalita ed ora contro la MEDIA MOBILE rossa a 55 giorni.

Buona settimana e alla prossima.

Giancarlo Anelli

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...