Blog

CORSO SPECIALE di ANALISI ASTROCICLICA (evento formativo sui cicli planetari, la borsa, la previsione, il trading, l’investimento)

#Borsa #Mercati #Indici #Previsioni #Pianeti #Corso

CORSO SPECIALE di ANALISI ASTROCICLICA

EVENTO FORMATIVO sui CICLI PLANETARI, la BORSA, la PREVISIONE, il TRADING, l’INVESTIMENTO

Relatore: Giancarlo Anelli
Luogo: Desenzano del Garda (BS) presso l’ateneo Borsari, via Rambotti 11
Data: Sabato 1° Giugno
Orario: dalle 10:00 alle 17:00
Costo: 200 euro (ripagati con dei Bonus)

Per ulteriori informazioni: 328 6473890  email: giancarloanelli@libero.it

Programma: un viaggio di ben 25 anni attraverso le correlazioni tra i Pianeti e l’andamento dei mercati, spesso individuato con largo anticipo.

L’obiettivo del corso è dare le BASI dell’ANALISI ASTROCICLICA, così che si conoscano bene tutti i CICLI PLANETARI e si impari ad utilizzarli, anche autonomamente (per quello sicuramente ci vuole un po’ di tempo).

Oltre alla parte DIDATTICA (indispensabile) andremo proprio a verificare quali sono state le migliori correlazioni degli ultimi 25 anni tra i Pianeti e la Borsa e come riuscire ad individuare le correlazioni future.

Saranno poi i singoli studenti a scegliere quei CICLI o quelle correlazioni che sembrano più promettenti.

Si vedranno comunque degli INDICATORI PLANETARI molto interessanti, che già tracciano una LINEA ANTICIPATORIA.

Il COSTO del CORSO è di 200 euro, ripagati con dei BONUS:

1° BONUS: DUE MESI GRATIS di ABBONAMENTO al mio sito (COMMENTI GIORNALIERI e STRATEGIE MINICICLI) – valore 200 euro

2° BONUS: Possibilità di partecipare alla ripetizione dell’EVENTO con uno sconto del 50%

3° BONUS: una COPIA GRATIS del mio prossimo CORSO ONLINE sull’ANALISI ASTROCICLICA (in preparazione) – valore 200 euro

4° BONUS: i miei TRE LIBRI in OMAGGIO

5° BONUS: una COACHING GRATUITA di 1 ora con ME (via SKIPE) per approfondire tutti i temi del CORSO.

Per partecipare al CORSO compilare gentilmente il modulo sotto (il pagamento verrà fatto in loco).

Home

Newsletter

Prova gratuita di 10 giorni

Risultati MINICICLI

Panoramica settimanale su Indici di Borsa, Materie prime e Criptovalute (19-5-2019)*

#Borsa #Mercati #Indici #Previsioni #Pianeti #FtseMib #Criptovalute

Ben ritrovati.

Vediamo la  VARIAZIONE SETTIMANALE sugli INDICI di BORSA.

Notiamo un parziale recupero dell’Europa rispetto ai ribassi precedenti; ancora negativi gli USA; calo consistente del Bovespa brasiliano (-4,5%).

Il Ftse Mib italiano, dopo la discesa dai 22000 punti, sembra aver trovato un temporaneo supporto attorno ai 20800 punti, da confermare nelle prossime sedute in considerazione dello STACCO DIVIDENDI.

Il DAX tedesco ha rimbalzato con forza dalla MEDIA MOBILE rossa a 55 giorni, riavvicinandosi ai massimi di periodo.

Buona la reazione anche del FTSE 100 inglese.

La figura è simile per il NASDAQ americano, ancora al di sotto però della MEDIA MOBILE azzurra a 14 giorni.

Particolarmente interessante il punto raggiunto dal già citato BOVESPA, al bivio tra rialzo e ribasso.

Vediamo il grafico astrologico di Lunedì 20 Maggio.

Come da previsione i mercati azionari hanno fatto una “coda ribassista” (sulla scia dell’opposizione MARTE-GIOVE) e sono ripartiti sul TRIGONO del SOLE a SATURNO e PLUTONE.

La situazione, malgrado il recupero, non appare ancora ben definita.

Abbiamo il cambio di segno di VENERE (dall’ARIETE al TORO) e di MARTE (dai GEMELLI al CANCRO).

Si attende inoltre il passaggio di SOLE e MERCURIO dal TORO ai GEMELLI (martedì 21 Maggio).

Da valutare quindi se questi fattori possono incidere sulla direzionalità della prossima settimana e oltre.

SATURNO e PLUTONE sono tornati in SESTILE a NETTUNO (aspetto positivo) mentre GIOVE (retrogrado) è nuovamente in QUADRATURA (aspetto negativo) a NETTUNO.

Competa il quadro un buon SESTILE tra MARTE e URANO.

Ora la VARIAZIONE sulle MATERIE PRIME, con prevalente calo dei METALLI.

Il peggiore è il PLATINO, in ribasso del 5%.

Si rafforza invece il PETROLIO, avendo trovato un supporto in corrispondenza della MEDIA MOBILE a 55 giorni.

Sotto la discesa del PLATINO.

Infine le CRIPTOVALUTE, tutte in forte ascesa (aggiornate a Venerdì 17 Maggio).

Il BITCOIN ha raggiunto la soglia degli 8000 punti ed è tornato un po’ indietro.

Anche LITECOIN ha toccato un’importante soglia, quella dei 100 dollari.

Parziale risveglio di RIPPLE, “al palo” da diversi mesi.

Buona settimana e alla prossima.
Giancarlo Anelli

* Questa è una panoramica “orientativa”, allo scopo di dare una visione generale. Per approfondire il discorso sui mercati e l’approccio astrologico-planetario, c’è la possibilità di richiedere una PROVA GRATUITA di 10 giorni ai REPORT GIORNALIERI e alle STRATEGIE OPERATIVE su MIB, DAX ed EUROSTOXX50 (valida anche per chi è già stato iscritto al sito e vuole conoscere le novità e le prospettive di MEDIO PERIODO).

Home

Newsletter

Prova gratuita di 10 giorni

Risultati MINICICLI

 

Panoramica settimanale su Indici di Borsa, Materie prime e Criptovalute (12-5-2019)*

#Borsa #Mercati #Indici #Previsioni #Pianeti #FtseMib #Criptovalute

Ben ritrovati.

Vediamo la  VARIAZIONE SETTIMANALE sugli INDICI di BORSA.

L’andamento è piuttosto negativo, con Ftse Mib, Eurostoxx50 e Nikkei giapponese in ribasso di oltre il 4%; si salva parzialmente l’ASX australiano (-0,4%).

Il Ftse Mib italiano, dopo aver raggiunto l’importante soglia dei 22000 punti a metà Aprile ed essere rimasto in laterale per circa tre settimane, ha ritracciato con decisione, fermandosi al momento all’incrocio di due MEDIE MOBILI (la 14 e la 55).

Il DAX tedesco, arrivato all’obiettivo dei 12400-12500 punti, è ritornato a testare la soglia dei 12000 punti (potenziale supporto di breve).

La discesa era iniziata prima sul FTSE 100 inglese, che si conferma “buon anticipatore di tendenza”.

In flessione anche il NASDAQ americano, non distante dalla MEDIA MOBILE a 55 giorni.

Il NIKKEI staziona poco sopra l’importante soglia dei 21000 punti.

Vediamo il grafico astrologico di Lunedì 13 Maggio.

Sulla OPPOSIZIONE MARTE-GIOVE, citata la settimana scorsa, i mercati azionari hanno invertito la tendenza da rialzo a ribasso.

E’ curioso constatare che proprio sull’aspetto al grado del 5-6 Maggio siano arrivate delle dichiarazioni del presidente americano Trump in merito ai dazi nei confronti della Cina, che hanno poi innescato un’ondata di vendite dapprima sulle borse asiatiche e poi su quelle occidentali.

L’effetto dell’OPPOSIZIONE MARTE-GIOVE potrebbe continuare nonostante siano presenti dei TRIGONI (aspetti positivi), tra cui il TRIGONO SOLE-SATURNO e SOLE-PLUTONE.

Vi è da verificare quindi se si è già pronti per una risalita o se è lecito attendersi una coda ribassista.

Ora la VARIAZIONE sulle MATERIE PRIME, abbastanza contrastate.

Il peggiore è il RAME, in ribasso del 1,4%.

Leggero scatto in avanti per il NATURAL GAS.

Invariato il PETROLIO ma su un possibile supporto di breve.

Fase di stallo per l’ORO, da tenere però sotto osservazione nelle prossime settimane.

Infine le CRIPTOVALUTE (aggiornate a Venerdì 10 Maggio).

Il BITCOIN ha ripreso ulteriore vigore, superamento ampiamente la resistenza dei 6000 dollari.

Appare ben impostato anche LITECOIN.

Il grafico dei RIPPLE, al momento, è invece completamente “piatto”.


Buona settimana e alla prossima.

Giancarlo Anelli

* Questa è una panoramica “orientativa”, allo scopo di dare una visione generale. Per approfondire il discorso sui mercati e l’approccio astrologico-planetario, c’è la possibilità di richiedere una PROVA GRATUITA di 10 giorni ai REPORT GIORNALIERI e alle STRATEGIE OPERATIVE su MIB, DAX ed EUROSTOXX50 (valida anche per chi è già stato iscritto al sito e vuole conoscere le novità e le prospettive di MEDIO PERIODO).

Home

Prova gratuita di 10 giorni

Risultati MINICICLI

 

Panoramica settimanale su Indici di Borsa, Materie prime e Criptovalute (5-5-2019)

#Borsa #Mercati #Indici #Previsioni #Pianeti #FtseMib #Criptovalute

Ben ritrovati.

Vediamo la  VARIAZIONE SETTIMANALE sugli INDICI di BORSA.

L’andamento medio è perfettamente neutro (Tokio era chiusa per festività); in rialzo il DAX tedesco.  

Il Ftse Mib italiano, dopo aver raggiunto l’importante soglia dei 22000 punti a metà Aprile, ne è rimasto al di sotto, muovendosi in laterale.

Il DAX tedesco si sta avvicinando alla soglia dei 12500 punti.

In flessione il FTSE100 inglese dopo il massimo del 23-4 a 7523 punti.

Sui massimi assoluti il NASDAQ americano (8164 punti).

Figura simile per lo S&P500 (2946 punti raggiunti il 30 Aprile e il 3 Maggio).

Ora il grafico del BOVESPA brasiliano, in ripiegamento dopo il raggiungimento dei 100000 punti (99994 per l’esattezza) in Marzo.

Vediamo il grafico astrologico di Lunedì 6 Maggio.

Numerosi TRIGONI e QUADRATURE accompagneranno la prossima settimana.

Il SOLE sarà in TRIGONO a SATURNO e poi a PLUTONE.

VENERE in QUADRATURA a SATURNO e PLUTONE.

GIOVE in TRIGONO a VENERE e MERCURIO.

Conclude il quadro l’OPPOSIZIONE di MARTE (dai GEMELLI) a GIOVE in SAGITTARIO.

Ora la VARIAZIONE sulle MATERIE PRIME, tutte negative.

Il peggiore è il PLATINO, in ribasso del 3%.

Stenta a riprendersi il NATURAL GAS.

In ripiegamento anche il PETROLIO ma su un possibile supporto di breve.

Sotto l’evoluzione del PLATINO.

Infine le CRIPTOVALUTE, in deciso rialzo (aggiornate a Venerdì 3 Maggio).

Il BITCOIN ha ripreso vigore, ritornando sul livello del minimo del 28 Giugno 2018.

Pronta risalita di LITECOIN dalla MEDIA MOBILE rossa a 55 giorni segnalata la settimana scorsa.

Appare buona l’impostazione di BITCOIN “CASH”.

Buona settimana e alla prossima.
Giancarlo Anelli

* Questa è una panoramica “orientativa”; per chi volesse approfondire il discorso sui mercati, c’è la possibilità richiedere una PROVA GRATUITA di 10 giorni ai REPORT GIORNALIERI e alle STRATEGIE OPERATIVE su MIB e DAX.

Home

Prova gratuita di 10 giorni

Risultati MINICICLI

 

Panoramica settimanale su Indici di Borsa, Materie prime e Criptovalute (28-4-2019)

#Borsa #Mercati #Indici #Previsioni #Pianeti #FtseMib #Criptovalute

Ben ritrovati.

Vediamo la  VARIAZIONE SETTIMANALE sugli INDICI di BORSA.

L’andamento, con qualche eccezione, è mediamente positivo, con l’ASX australiano miglior indice (+2%); bene anche il NASDAQ americano (+1,85%).  

Il Ftse Mib italiano, dopo aver raggiunto l’importante soglia dei 22000 punti, è tornato leggermente indietro (sotto nel grafico settimanale).

Il DAX tedesco si trova a cavallo tra i 12000 e i 12500 punti.

Uno sguardo allo SMI svizzero, che è volato sopra i MASSIMI STORICI (ora a 9723 punti).

Anche il NASDAQ americano (8146 punti) va fortissimo, avendo superato il massimo del 2018.

Nuovi massimi per l’ASX australiano.

Vediamo il grafico astrologico di Lunedì 29 Aprile.

Il SOLE, in TORO, è in CONGIUNZIONE a URANO (aspetto positivo).

GIOVE, in SAGITTARIO, è diventato RETROGRADO e forma una SESQUIQUADRATURA con il SOLE (aspetto neutro-negativo).

Buono il SESTILE MERCURIO-MARTE.

Il cielo appare contrastato per via delle QUADRATURE di MERCURIO a SATURNO e di MARTE a NETTUNO.

Si avvicina intanto anche l’OPPOSIZIONE MARTE-GIOVE.

Ora la VARIAZIONE sulle MATERIE PRIME.

Perde posizioni il PETROLIO, mentre restano stabili i METALLI PREZIOSI.

Sui minimi dal 2016 il NATURAL GAS, che sta cercando di riprendere gradatamente quota.

Brusco ritracciamento del PETROLIO dopo la recente galoppata rialzista.

Nuovi minimi sull’EURO-DOLLARO, che sembra aver ripreso il trend ribassista.

Infine le CRIPTOVALUTE, prevalentemente in ribasso (aggiornate a Venerdì 26-4).

Il BITCOIN potrebbe aver già incontrato una RESISTENZA nelle scorse settimane. Non scontato quindi un ritorno sopra i 6000 dollari, con il rischio di una nuova discesa sotto i 5000 dollari.

LITECOIN ha fatto un massimo poco sopra i 90 dollari e si sta ora riavvicinando alla MEDIA MOBILE rossa a 55 giorni.

Un’occhiata anche a BITCOIN “CASH”.

Buona settimana e alla prossima.
Giancarlo Anelli

* Questa è una panoramica “orientativa”; per chi volesse approfondire il discorso sui mercati, c’è la possibilità richiedere una PROVA GRATUITA di 10 giorni ai REPORT GIORNALIERI e alle STRATEGIE OPERATIVE su MIB e DAX.

Home

Prova gratuita di 10 giorni

Risultati MINICICLI

 

Meglio utilizzare i “Segnali”, i Trading Sistem o delle “Strategie operative” per investire in Borsa?

Ben ritrovati.

Cosa differenzia un “segnale” o un sistema automatico da una strategia operativa?

Un trading sistem automatico genera dei “segnali” che possono essere replicati dagli utenti, senza però sapere il grado di preparazione, la forma mentis, il profilo psicologico e di rischio di chi si accinge a metterli in pratica.

E’ possibile diventare completamente “meccanici” nel campo del trading, senza conoscere il trading stesso e le sue implicazioni energetiche, comportamentali e di impatto emotivo?

Bisogna partire cioè dal “sistema automatico” o dalla formazione dell’operatore?

In altre parole, vi è una vera consapevolezza su cosa significhi “operare in Borsa” e quali sono le forze che impediscono al 90% degli operatori di conseguire dei guadagni?

E’ sufficiente riuscire a replicare dei “segnali” per avere successo?

E’ bene fare chiarezza…

La strategia è un qualcosa di più complesso ed articolato rispetto ad un “segnale” e presuppone uno studio, una ricerca approfondita, la capacità di personalizzare il trading in base alle proprie esigenze.

La strategia dunque è un “vestito” che l’operatore si deve cucire addosso e con cui si deve trovare a proprio agio.

Il “segnale” è uno stimolo esterno, spesso improvviso ed estraneo alla realtà individuale dell’operatore, che lo costringe ad un faticoso quanto difficile adattamento.

Il “segnale” spesso è univoco (entra qui, esci lì, inserisci lo stop) ma non prevede solitamente ingressi progressivi, frazionamento del rischio, sfruttamento delle oscillazioni (anche in controtendenza), possibilità di “modulare” maggiormente l’impatto, anche emotivo, nell’interazione con il mercato.

Non tiene conto inoltre della stagionalità, della necessità di introdurre delle pause, di verificare la “sincronia” con il mercato stesso in un determinato momento, di valutare l’approccio del singolo in funzione del suo livello di energia, di “misurare” il grado di sopportabilità.

Se il segnale può essere considerato una sorta di “o la va o la spacca”, la strategia contempla una quantità maggiore di informazioni e combinazioni, permettendo così un approccio più tranquillo, una programmazione più strutturata, una modalità più in linea con le esigenze dell’operatore, che può appunto personalizzare l’operatività.

Il trading con i MINICICLI, oltre ad essere un metodo non intraday, è basato sulle STRATEGIE e non sui “segnali” in quanto, alla base di tutto, va fatto un lavoro consapevole da parte dell’operatore per entrare in sintonia con il metodo che intende utilizzare, in modo da stabilire in anticipo le condizioni per interagire con il mercato stesso (parametri di take profit / stop loss, esposizione progressiva, durata dell’operazione, ecc.).

La “strategia”, a mio parere, batte sempre il “segnale”, e pone in una migliore condizione psicologica. E’ chiaramente un passo avanti nella crescita dell’operatore.

Alla prossima.
Giancarlo Anelli

L’influenza plutoniana sul mondo (tratto dal libro “Iniziazione alla Borsa e alla visione planetaria”)

#Borsa #Trading #Pianeti #Astrologia

L’influenza “Plutoniana” sul MONDO (tratto dal 2° capitolo del 3° libro)

Con la scoperta di Plutone, nel 1930, si è di fatto entrati nell’influenza Plutoniana. Nel corso della storia dell’umanità, la scoperta di un nuovo pianeta ha portato ad un ampliamento della coscienza collettiva e ad una nuova corrente evolutiva, che ha trovato manifestazione all’interno della società.
Così, ad esempio, in seguito alla scoperta del pianeta URANO, ha preso avvio la prima società industriale ed una nuova “corrente ideologica”, definita CAPITALISMO, e con la scoperta di NETTUNO, una corrente d’opposizione definita COMUNISMO, nato come forma di “collettivismo di massa”.
Ancora oggi il pianeta URANO rappresenta la corrente di “DESTRA” e il pianeta NETTUNO quella di “SINISTRA”.
Nonostante si litighi ancora sul significato reale da dare alle due “ideologie”, ricercando un’adesione il più possibile coerente ai PRINCIPI ISPIRATORI delle due “simbologie planetarie”, siamo ormai immersi nell’influenza di PLUTONE, il pianeta del sistema solare scoperto al di là di Nettuno.
Con PLUTONE ha avuto inizio la CIVILTA’ che conosciamo ora, basata sul “PROGRESSO”, lo sfruttamento delle risorse della TERRA, le comodità, la sfida al mondo naturale, l’inizio di un processo di potenziale “autodistruzione”.
Comprendendo la simbologia di PLUTONE, si comprende meglio questo difficile passo dell’EVOLUZIONE UMANA, che deve essere però superato.
Oltre PLUTONE, secondo la “scienza ufficiale”, non vi è nulla, e lo stesso pianeta fa molto discutere gli astronomi, che non hanno ancora deciso se classificarlo o meno come tale, a causa della sua limitata dimensione.
Uno studioso russo, Zecharia Sitchin, poi emigrato in America, ha decifrato con grande abilità le scritture antiche dei SUMERI, il popolo che ha preceduto, in termini di TEMPO, la civiltà degli ASSIRO-BABILONESI.
Sitchin ha scritto numerosi LIBRI sull’argomento, nei quali viene data molta enfasi alla conoscenza astronomica del nostro sistema solare da parte dei SUMERI; nelle cronache di allora, secondo Sitchin, il sistema solare veniva già rappresentato con URANO, NETTUNO, PLUTONE (scoperti dai nostri scienziati soltanto negli ultimi 3 secoli), ed un altro misterioso pianeta: l’ormai celeberrimo NIBIRU (o dodicesimo pianeta).
La scienza non ha ancora ufficialmente “scoperto” NIBIRU ma già “trapelano”, in special modo tramite INTERNET, notizie e indiscrezioni in proposito.
Ritornando a PLUTONE, anche se gli astronomi non si sono ancora messi d’accordo sul ruolo effettivo da attribuirgli, la sua influenza è estremamente evidente, e siamo qui per spiegarne tutte le implicazioni.
Ci arriveremo attraverso il LINGUAGGIO SIMBOLICO .
Con la scoperta di PLUTONE, è stato scoperto l’ATOMO, e l’uomo è arrivato a fabbricare la BOMBA ATOMICA, con le conseguenze che conosciamo.
PLUTONE è associato al PETROLIO, e la nostra civiltà è “costruita” sul PETROLIO, dipendendo da esso in modo sostanziale.
Attraverso la disgregazione dell’ATOMO e la produzione di ARMI NUCLEARI, l’UOMO sta mettendo a repentaglio l’integrità dell’intero PIANETA, e anche solo l’utilizzo del PETROLIO (e dei suoi “derivati”), è sicuramente fonte di inquinamento e di deterioramento dell’AMBIENTE.
PLUTONE ha un’enorme varietà di significati e di simbologie, e rappresenta qualcosa che è già insito in NOI e nel nostro DNA: la nostra parte “ANIMALE”.
Che ne siamo consapevoli o meno, ogni individuo è un SISTEMA SOLARE in miniatura; tutti noi abbiamo dunque una componente, più o meno accentuata, di questa PULSIONE ANIMALE, retaggio di un arcaico passato.
L’UOMO è per metà ANIMALE e per metà DIVINO, e vive in un cosiddetto “regno di mezzo”, nel quale ha facoltà di dominare i propri istinti inferiori (plutoniani) ed elevarsi ad altezze superiori (divine), utilizzando la “coscienza”.
L’UOMO MEDIO rimane solitamente imprigionato in una sorta di “normalità”, che egli considera “la vita di tutti i giorni”, conducendo essenzialmente un’esistenza non legata ad un FILO EVOLUTIVO.
LA TERRA sta evolvendo assieme all’umanità e sta vivendo anch’essa la FASE PLUTONIANA, in attesa di passare a quella successiva, che sarà caratterizzata dall’influenza di NIBIRU, il pianeta degli “extraterrestri”.
PLUTONE è collegato simbolicamente al segno zodiacale dello SCORPIONE, di cui è “SIGNORE” (come viene indicato in Astrologia).
Il MONDO è GOVERNATO dall’influenza SCORPIONICA, associata dunque alle prerogative e caratteristiche di PLUTONE, che si esprime attraverso gli individui, le loro pulsioni e dipendenze, le ambizioni di dominio e di potere,ecc.
Il SEGNO dello SCORPIONE rappresenta ciò che si definisce il “MALE”; nelle migliori traduzioni può significare anche MORTE e RINASCITA, oppure semplicemente “RIGENERAZIONE” e “TRASFORMAZIONE”.
Un’altra tendenza di PLUTONE è la spinta all’autodistruzione, ed è ciò che la nostra civiltà ha già “innescato” decenni e decenni or sono.
Le possibilità di sopravvivenza dell’intero genere umano, dipendono dalla CONSAPEVOLEZZA nell’attraversare questa cruciale fase evolutiva.
Da qualche parte è scritto che al DIAVOLO sarebbe stato concesso un SECOLO, per “tentare” l’umanità e volgerla al proprio servizio.
Possiamo tranquillamente affermare che dal 1930 in avanti, e cioè dalla scoperta di PLUTONE in poi, siamo pienamente “dentro” questo periodo storico; l’UMANITA’ è letteralmente discesa negli INFERI e ci rimarrà presumibilmente fino al 2030 (anno più, anno meno).
Lo scopo del “DIAVOLO” è quello di “allettare” l’umanità e farla degenerare, estendendo sempre di più il proprio dominio tra gli uomini che l’accolgono, in virtù di “ricompense materiali”. Sembrano discorsi BIBLICI (e in effetti lo sono), eppure sono anche estremamente reali, concreti, attuali.
Come abbiamo già detto, PLUTONE è un pianeta del SISTEMA SOLARE e come tale “vive” già dentro di NOI, essendo parte del nostro essere.
Associando PLUTONE al MALE, allo SCORPIONE, all’influenza “luciferina” (utilizzo dei sinonimi per identificare sempre lo stesso tipo di “energia”), cominciamo a comprendere come essa agisce e come si può riconoscere.
Da che mondo e mondo, al Diavolo è dato il “POTERE d’ATTRAZIONE” e la capacità d’essere “tentatore” ed “ingannatore”. Egli dunque agisce attraverso le TENTAZIONI del MONDO, concrete e materiali, ma anche immateriali.
La sua SFIDA ed OBIETTIVO, come si può evincere, è creare un MONDO PARALLELO, in aperta sfida al MONDO NATURALE: un mondo “sintetico”, “digitale”, “artificiale”, un mondo SENZA ENERGIA e quindi SENZ’ANIMA…
Il MALE purtroppo imperversa e si ramifica ovunque; attraverso il suo indiscutibile “fascino”, induce in tentazione gli esseri umani, e li schiera dalla propria parte. L’UOMO è attratto da tutto ciò che gli dà POTERE, FAMA, NOTORIETA’, ma anche da ciò che gli rende la vita meno faticosa, più comoda, più ricca, più divertente, senza badare troppo alle conseguenze.
Si è discusso molto sul significato BIBLICO del 666, la “bestia”, Satana, ecc.
Come qualcuno ricorderà in un articolo precedente, questo passaggio è già stato “decodificato”: il 666 è la parte “bestiale” di ciascuno di NOI, il retaggio del nostro PASSATO ANIMALE ed è collegato al significato del PIANETA PLUTONE; è un qualcosa insito nelle nostre CELLULE e nel nostro DNA.
Potremmo definirlo anche il “peccato originale”, perché questo aiuterebbe nella comprensione. E’ anche una particolare “struttura” delle NOSTRE CELLULE, una formula “atomica” che ci rende quello che siamo: ESSERI UMANI a metà tra l’ANIMALE e il DIVINO.
Nel cammino della nostra evoluzione, abbiamo la possibilità di GOVERNARE la nostra parte plutoniana, il nostro 666, la nostra “PULSIONE ANIMALE”.
Non possiamo “distruggerla” o “annientarla”, perché distruggeremmo noi stessi; possiamo solo governarla attraverso la CONSAPEVOLEZZA della sua esistenza e della sua funzione specifica all’interno dell’essere umano.
Quanto più “cadiamo in tentazione”, tanto più la nostra PARTE PLUTONIANA si rafforza; tanto più DOMINIAMO le “tentazioni”, tanto meglio comprendiamo l’influenza “luciferina” ed il suo sottile gioco.
Per rendersi conto di come il pianeta Terra sia sceso negli INFERI del periodo PLUTONIANO, è sufficiente osservare le modalità secondo cui si esprime il cosiddetto PROGRESSO, tanto importante nella nostra società.
Diamo per scontato, molte volte, quello che è il nostro MODO di VIVERE, circondati dalle COMODITA’ a cui siamo abituati. Sono però diverse le circostanze in cui viviamo un profondo senso di malessere, di disagio, di insofferenza, di “dannazione”, di infelicità, di insoddisfazione.
In tutte queste circostanze, sta agendo inevitabilmente l’influenza plutoniana, e ciascuno di noi ha facoltà di scoprire DOVE si NASCONDE.
Potrebbe essere in uno strumento tecnologico, oppure in un alimento, o in un elettrodomestico, o anche in qualcosa di più immateriale (teniamo a mente che il “Diavolo” utilizza la “materia” per le sue “tentazioni”).
Certamente si trova in tutto ciò che è in analogia con il segno dello Scorpione, e cioè nel DEBITO, ad esempio, oppure nell’OSSESSIONE, nella BRAMA di POTERE, nel mancato rispetto della natura, o anche nella “SPECULAZIONE”.
Quando, in un determinato ambito, o in un particolare settore, i prezzi salgono molto al di là del loro valore intrinseco, e senza una vera motivazione, c’è senza dubbio l’influenza plutoniana e cioè lo “zampino del Diavolo”, e le conseguenze portano ad un impoverimento e ad uno svantaggio generale.
Tutti noi abbiamo la possibilità di IDENTIFICARE le “tentazioni”, le “alterazioni”, i processi autodistruttivi e “degenerativi”, ponendovi rimedio.
Tutti noi abbiamo la possibilità di andare OLTRE l’influenza PLUTONIANA, in modo da creare le BASI per la PROSSIMA FASE EVOLUTIVA, quella che ci restituirà alla nostra MATRICE GALATTICA ed UNIVERSALE.
Come detto precedentemente, non possiamo distruggere la parte plutoniana, perché è dentro di NOI; possiamo però compiere delle scelte consapevoli, ed adeguare il nostro comportamento in funzione di PRINCIPI più ELEVATI.
In ogni ambito e in ogni momento possiamo “fare la differenza”, mettendo in LUCE la parte DIVINA che è in NOI e che vuole, desidera, crede, in una VITA SUPERIORE e in ARMONIA con la NATURA.
Come avrete ormai capito, la BORSA ha moltissime connotazioni plutoniane e un enorme “POTERE d’ATTRAZIONE”, capace di “distruggere”.
Chi si “approccia” inizialmente alla BORSA nel modo sbagliato, può realmente sperimentare sensazioni infernali e forti pulsioni emotive, dalla “frustrazione” per una perdita, alla tentazione di rischiare tutto per fare il “colpo della vita”.
Eppure, io credo, messa da parte l’AVIDITA’, la PAURA, la TENTAZIONE di alzare la posta in palio, e la BRAMOSIA di GUADAGNO, si può superare una prova enorme: quella di “trascendere” la PARTE PLUTONIANA.
Andare al di là di noi stessi e di quel piccolo e indefinibile pianeta interiore che ci porta ad entrare “IN RISONANZA” con la parte peggiore di noi, e che è comunque presente attorno a noi.
Riuscire a NON essere “catturati” dalla BORSA, AGENDO con moderatezza e ponderatezza, RIMANENDO distaccati e non vincolati al risultato, stando al di sopra dei propri istinti inferiori: questo deve essere il vero obiettivo!
Auguro a tutti di farcela e chissà che il mondo finanziario, così importante per i DESTINI del MONDO intero, non possa dare l’esempio in tal senso.
Cambiando l’approccio alla BORSA, superando l’AVIDITA’ e la BRAMOSIA, entrando in una prospettiva CICLICA ed UNIVERSALE, di cui i PIANETI sono l’ESPRESSIONE, entriamo veramente in un NUOVO MONDO.
LA RIVOLUZIONE potrebbe partire proprio dal MONDO FINANZIARIO.
Alla prossima.
Giancarlo Anelli

Libri