LUNA in PESCI (tratto dal COMMENTO del 6-2-2019 riservato agli abbonati)

#Trading #Borsa #FtseMib #Metodo #Minicicli

Questo sotto è un commento dimostrativo in differita (nei commenti giornalieri si fa il punto sull’andamento del mercato e sull’applicazione delle STRATEGIE di TRADING ASTROLOGICO). Per iscriversi/abbonarsi al sito (o per richiedere la prova gratuita di 10 giorni) consultare le apposite pagine.

Ben ritrovati.

Dopo lo slancio di ieri, gli indici europei hanno tirato il fiato, terminando in leggero ribasso.

Il Ftse Mib italiano, invece, che ieri era salito meno degli altri, oggi ha recuperato il terreno perduto, chiudendo a +0,82%, a 19996 punti.

E’ incoraggiante, in ogni caso, che i mercati si siano mossi nel senso dell’ONDA al RIALZO dei MINICICLI, che da domani è già in “AREA INVERSIONE”.

Oggi si è fatto un tentativo di ANTICIPARE l’INVERSIONE al RIBASSO a 19830 e a 19950 punti.

Un’occhiata al grafico del nostro indice.

Al MINIMO del 1° Febbraio a 19577 punti (proprio in coincidenza della media mobile a 14 giorni), è seguito un ottimo rimbalzo ed ora l’obiettivo dei 20000-20100 punti (citato nelle scorse settimane) è praticamente raggiunto (o quasi).

Esaminiamo la parte planetaria.

Come già accennato nel REPORT SETTIMANALE, abbiamo una concomitanza di ASPETTI POSITIVI e NEGATIVI.

Diciamo intanto che la TRIPLA CONGIUNZIONE SOLE-LUNA-MERCURIO in ACQUARIO ha favorito il buon andamento del mercato nella giornata di Lunedì (e in parte oggi sul mercato italiano).

La LUNA transita adesso in PESCI e domani sarà in CONGIUNZIONE a NETTUNO, il quale si trova in SESTILE a SATURNO (positivo) ma in QUADRATURA a GIOVE (negativo).

Venerdì avremo invece il passaggio della LUNA in ARIETE, in QUADRATURA a VENERE in Capricorno (tendenzialmente negativo).

Di fondo però inizia ad agire l’importante SESTILE SOLE-GIOVE (positivo), nonostante la QUADRATURA di MARTE in ARIETE a PLUTONE in CAPRICORNO (negativa).

Sintetizzando, è giustificato che il TREND sia prevalentemente RIALZISTA ma non sono esclusi dei movimenti contrari in alcuni giorni specifici.

L’ideale, da parte nostra, è che si verifichino sufficienti oscillazioni per permettere una maggiore “mobilità”.

Alla prossima…

Prova gratuita di 10 giorni

Per qualsiasi richiesta, approfondimento, spiegazione:
Giancarlo Anelli  – Cellulare 329 5456607 – email giancarloanelli@libero.it

Lo schema del TRIS 300 (tratto dal COMMENTO del 4-2-2019 riservato agli abbonati)

#Trading #Borsa #FtseMib #Metodo #Minicicli

Questo sotto è un commento dimostrativo in differita (nei commenti giornalieri si fa il punto sull’andamento del mercato e sull’applicazione delle STRATEGIE di TRADING ASTROLOGICO). Per iscriversi/abbonarsi al sito (o per richiedere la prova gratuita di 10 giorni) consultare le apposite pagine.

Ben ritrovati.

Con un colpo di coda nel finale il Ftse Mib ha terminato in territorio positivo, a +0,15% (19606 punti).

Vi è stata l’occasione per RIPOSIZIONARSI al RIALZO (in direzione d’ONDA) attorno ai 19500-19550 punti di FUTURE, sui valori dell’AUTOMATICO del giorno 24 Gennaio.

In pratica si riparte da zero…

In merito al TRIS, terrei la FORMULA del TRIS 300 anziché del TRIS 500.

In cosa consiste?

Semplicissimo: la 1° quota prende PROFITTO dopo 300 punti (quindi a 19850 punti) e la seconda quota prende PROFITTO dopo 600 punti (quindi eventualmente a 20150 punti).

La terza quota entrerebbe 300 punti meglio del primo ingresso, esattamente a 19250 punti.

Per l’APPLICAZIONE del TRIS è meglio impostare i prezzi già in partenza, facendoli lavorare “IN AUTOMATICO”.

Lo STOP LOSS (da non inserire subito) si può già fissare a 750 punti dall’ingresso (cioè 18800 punti).

Questo dunque il TRIS 300, che potrebbe anche prevedere una quarta quota con ingresso (sempre LONG in questo caso) a 18950 punti (vale a dire 600 punti sotto il prezzo di ingresso.

Ricapitolando lo SCHEMA del TRIS 300:

1° QUOTA: LONG da 19550 (TAKE PROFIT a 19850)

2° QUOTA: LONG da 19550 (TAKE PROFIT a 20150)

3° QUOTA: LONG da 19250 (TAKE PROFIT a 19550)

4° QUOTA (eventuale): LONG da 18950 (TAKE PROFIT a 19250)

STOP LOSS per tutte le QUOTE a 18800 (750 punti sotto il primo ingresso).

Ogni quota si intende da 1/3 di MINI (ma ciascuno può personalizzare a piacere la propria strategia).

Un’occhiata al grafico del Ftse Mib.

Il nostro indice si è fermato esattamente sulla MEDIA MOBILE azzurra a 14 giorni.

Ci troviamo, di conseguenza, ad un BIVIO.

In caso di rimbalzo appare probabile il ritorno a 19800-19900 punti, mentre al ribasso il primo obiettivo potrebbe essere attorno ai 19250-19350 punti (toccati in intraday Venerdì).

Stiamo a vedere.

Alla prossima.

Prova gratuita di 10 giorni

Per qualsiasi richiesta, approfondimento, spiegazione:
Giancarlo Anelli  – Cellulare 329 5456607 – email giancarloanelli@libero.it

CAPIRE, ELABORARE, AGIRE (tratto dal COMMENTO del 1-2-2019 riservato agli abbonati)

#Trading #Borsa #FtseMib #Metodo #Minicicli

Questo sotto è un commento dimostrativo in differita (nei commenti giornalieri si fa il punto sull’andamento del mercato e sull’applicazione delle STRATEGIE di TRADING ASTROLOGICO). Per iscriversi/abbonarsi al sito (o per richiedere la prova gratuita di 10 giorni) consultare le apposite pagine.

Ben ritrovati.

Il mese di Febbraio è iniziato positivamente, e questa è già una bella cosa.

Il tentativo al RIBASSO su PILOTA e BIS, avviato da 19720 punti è andato a buon fine, con il FUTURE che era sceso fin sotto i 19400 punti…

Si è quindi concretizzato quel RITRACCIAMENTO ipotizzato già alcuni COMMENTI fa (il mercato sembra essere “in ritardo” di diversi giorni rispetto alle ANALISI SERALI).

In ambito operativo, a mio parere, deve svilupparsi una maggiore AUTONOMIA nel condurre  le operazioni.

Oggi, ad esempio, quando il FUTURE è sceso tra i 19350 e i 19400 punti, si sarebbe potuto incassare il BIS e lasciare correre il PILOTA, oppure chiudere entrambi e rimanere FLAT, oppure ancora chiudere il RIBASSO e invertire al RIALZO con il PILOTA (in direzione d’ONDA).

C’erano diverse OPZIONI possibili a disposizione, e ciascuno, in piena libertà, deve poter prendere  l’iniziativa se lo ritiene opportuno, senza “dipendere” da un aggiornamento.

Le spiegazioni contenute nei COMMENTI riguardo a come applicare il TRADING SURF sulle ONDE dei MINICICLI, devono far scattare dei MECCANISMI INDIVIDUALI capaci di portare ad una DECISIONE AUTONOMA.

E così che si CREA ENERGIA !

Se non si sviluppa la PERCEZIONE, il COLPO D’OCCHIO, la CAPACITA’ DECISIONALE e di APPLICAZIONE, non si fanno passi avanti e l’ENERGIA di BLOCCA.

E quando l’ENERGIA non FLUISCE iniziano a prevalere PAURA e PASSIVITA’.

CAPIRE, ELABORARE, AGIRE, questo dovrebbe essere il “MODUS OPERANDI”.

Non c’è una sola opzione possibile in ambito operativo, e nessuno ha sempre l’intuizione giusta; bisogna però sforzarsi di METTERSI in GIOCO, perché questo alla lunga dà AUTOSTIMA, FIDUCIA, e PADRONANZA.

Il TRADING con i MINICICLI è un modo per “testare” la vostra CAPACITA’ di SINCRONIZZAZIONE, per mettere in risalto le vostre QUALITA’ intrinseche, il vostro ISTINTO “primordiale”, le vostre ABILITA’ TECNICHE e METODOLOGICHE.

E’ una SFIDA “SPIRITUALE” più che “MATERIALE”…

Facciamo ora qualche ragionamento sull’ONDA al RIALZO in corso.

Con la chiusura di stasera a 19577 punti di Ftse Mib (-0,78%), siamo tornati sui valori iniziali dell’AUTOMATICO del giorno 24-1.

Chi avesse APPLICATO normalmente (prendendo POSIZIONE al RIALZO quel giorno attorno ai 19550 punti di FUTURE), avrebbe avuto almeno 3 occasioni per incassare circa 250-300 punti, con l’opportunità di rientrare allo stesso prezzo.

Certo, noi non possiamo sapere in anticipo se un’ONDA è direzionale (come la PRIMA dell’anno) o se è oscillatoria (come questa) ma ciascuno ha facoltà di cavalcarla come crede.

L’AUTOMATICO serve appunto da RIFERIMENTO, da “PERNO” di tutto il SISTEMA.

Come ripeto, non c’è un solo modo per CAVALCARE le ONDE, ce ne sono tanti quanti sono gli OPERATORI.

Ecco perché ciascuno deve LAVORARE per PERFEZIONARE la propria METODOLOGIA di APPLICAZIONE, in funzione delle sue ATTITUDINI, SPECIFICITA’, TEMPO a DISPOSIZIONE.

E’ vero che io cerco di dare una LINEA GUIDA ma questa, lo dico sempre, serve semplicemente da ESEMPIO.

Alla prossima…

Prova gratuita di 10 giorni

Per qualsiasi richiesta, approfondimento, spiegazione:
Giancarlo Anelli  – Cellulare 329 5456607 – email giancarloanelli@libero.it

Il GIUSTO MIX (tratto dal COMMENTO del 28-1-2019 riservato agli abbonati)

#Trading #Borsa #FtseMib #Metodo #Minicicli

Questo sotto è un commento dimostrativo in differita (nei commenti giornalieri si fa il punto sull’andamento del mercato e sull’applicazione delle STRATEGIE di TRADING ASTROLOGICO). Per iscriversi/abbonarsi al sito (o per richiedere la prova gratuita di 10 giorni) consultare le apposite pagine.

Ben ritrovati.

Dopo la fiammata di Venerdì a 19811 punti, il  Ftse Mib è ritornato sui valori del Giovedì, giorno dell’inversione dei MINICICLI da RIBASSO a RIALZO.

Il nostro indice ha chiuso oggi a 19608 punti, a -1,02%.

I prezzi sono rimasti sopra la MEDIA MOBILE a 5 giorni ma una discesa (sul fine giornata) sotto i 19300 punti, potrebbe innescare una accelerazione verso i 19000 punti.

Vi era l’attesa, la settimana scorsa, che questo movimento di ritracciamento potesse manifestarsi in tempo utile ma il mercato ha invece (un po’ a sorpresa) “strappato” all’insù, scombinando i vari piani (ne abbiamo già parlato).

Al momento non si è nemmeno concretizzato lo scenario opposto, vale a dire una salita dapprima verso i 20000-20100 punti e poi verso i 20300-20500 punti (serve a questo scopo una pronta ripresa).

Qualche riflessione…

Tra il 2018 e il 2019 siamo passati da un’operatività molto “attiva”, con numerosi interventi discrezionali, ad una modalità più “passiva”, legata all’applicazione delle strategie.

C’è bisogno chiaramente di REALIZZARE il GIUSTO MIX e per questo ci vuole un po’ di TEMPO.

Se è vero che l’anno scorso siamo rimasti stabilmente sopra l’80% di OPERAZIONI POSITIVE (un record) ma con una discreta dose di stress, quest’anno siamo partiti con l’obiettivo di ottenere ugualmente buoni guadagni con meno operazioni e meno stress.

Volendo però stare più a lungo in posizione, c’è il rischio di diminuire il livello di reattività e di prontezza nello sfruttare le oscillazioni.

L’operatività, come ho detto in numerose occasioni, è una specie di GIOCO a INCASTRO…

Se si entra in una sorta di ORDINE SINCRONICO, le operazioni vanno tendenzialmente “tutte in fila” (o comunque si avvia una SERIE POSITIVA).

Se viceversa si incappa in un ERRORE significativo (nel senso che si prende lo SVINCOLO sbagliato), è possibile che non sia così immediato interrompere la SERIE NEGATIVA.

E’ come quando si viaggia in automobile e si SBAGLIA STRADA: bisogna ritornare al primo importante SVINCOLO e prendere la DIREZIONE GIUSTA per arrivare alla nostra DESTINAZIONE.

E se ci si accorge di non avere una ROTTA CONVINCENTE, meglio fermarsi un ATTIMO…

Alla prossima…

Prova gratuita di 10 giorni

Per qualsiasi richiesta, approfondimento, spiegazione:
Giancarlo Anelli  – Cellulare 329 5456607 – email giancarloanelli@libero.it

Un PUNTO di FORZA (tratto dal COMMENTO del 22-1-2019 riservato agli abbonati)

#Trading #Borsa #FtseMib #Metodo #Minicicli

Questo sotto è un commento dimostrativo in differita (nei commenti giornalieri si fa il punto sull’andamento del mercato e sull’applicazione delle STRATEGIE di TRADING ASTROLOGICO). Per iscriversi/abbonarsi al sito (o per richiedere la prova gratuita di 10 giorni) consultare le apposite pagine.

Ben ritrovati.

Il Ftse Mib ha chiuso a -1,03%, a 19437 punti.

Alle 20,30 il FUTURE viaggiava attorno ai 19340 punti.

Vediamo il grafico di breve del nostro indice.

I prezzi sono scesi leggermente sotto la MEDIA MOBILE a 5 giorni ma il vero TEST va considerato sulla MEDIA MOBILE a 14 giorni (azzurra), passante per i 19200-19300 punti.

Solo sotto i 19200 punti avremmo un primo segnale di debolezza, mentre l’eventuale rottura dei 19000 punti andrebbe vista come un “campanello d’allarme” per il TREND al RIALZO partito a inizio Gennaio.

Al termine dell’ONDA al RIBASSO, intanto, mancano ancora due sedute.

Chi segue i MINICICLI può decidere di ANTICIPARE, RISPETTARE, POSTICIPARE l’INVERSIONE.

In questo momento, dunque, è in guadagno soltanto la TERZA QUOTA di TRIS aperta in automatico a 19610 punti.

Come abbiamo già ripreso, se anche il BIS fosse stato aperto allo stesso prezzo, la MEDIA di PILOTA e BIS sarebbe stata a 19360 punti.

Importante ricordare che la METODOLOGIA del TRADING con i MINICICLI ha come PUNTO di FORZA il fatto di poter COMPLETARE il POSIZIONAMENTO a prezzi diversi, e non soltanto nel giorno di INVERSIONE.

In altre parole, l’ONDA al RIBASSO partita tra il 14 e il 15 Gennaio avrebbe terminato il POSIZIONAMENTO delle varie STRATEGIE soltanto il giorno 18 Gennaio, quando il FUTURE è arrivato a 19610 punti.

Può capitare naturalmente che il GIORNO di INVERSIONE sia il MIGLIORE per avviare una nuova operazione (al RIALZO o al RIBASSO) ma spesso non è così, proprio perché il POSIZIONAMENTO può completarsi anche diversi giorni dopo.

Questo chiaramente è un VANTAGGIO e non uno SVANTAGGIO.

Ecco perché è altamente consigliabile avere DUE CARTUCCE da sparare e non soltanto UNA.

Poter fare PILOTA e BIS, anziché uno solo dei due, permette di sfruttare meglio le oscillazioni e i movimenti contrari.

Va detto, per terminare, che quanto prospettato in sede di ANALISI e PREVISIONE si sta verificando, sia dal punto di vista TECNICO che PLANETARIO.

La MEDIA MOBILE a 120 giorni, ad esempio, NON è stata superata in prima battuta, anzi ha funzionato da RESISTENZA (vedi FRECCIA BLU).

Con un certo anticipo era stato poi dato l’obiettivo RIALZISTA a 19500-19600 punti, e questo è stato raggiunto.

 In ambito PLANETARIO avevamo ipotizzato nel commento di Giovedì scorso che un principio di INVERSIONE di TENDENZA avrebbe potuto verificarsi in questa settimana e oggi abbiamo avuto un discreto INDIZIO.

La LUNA transita questa sera in LEONE e domani sarà in VERGINE.

Tra domani e dopodomani quindi assisteremo alla QUADRATURA della LUNA a GIOVE e VENERE, con la LUNA in OPPOSIZIONE a NETTUNO.

Attendiamo sviluppi…

Prova gratuita di 10 giorni

Per qualsiasi richiesta, approfondimento, spiegazione:
Giancarlo Anelli  – Cellulare 329 5456607 – email giancarloanelli@libero.it

La TABELLA delle STRATEGIE (tratto dal COMMENTO del 14-1-2019 riservato agli abbonati)

#Trading #Borsa #FtseMib #Metodo #Minicicli

Questo sotto è un commento dimostrativo in differita (nei commenti giornalieri si fa il punto sull’andamento del mercato e sull’applicazione delle STRATEGIE di TRADING ASTROLOGICO). Per iscriversi/abbonarsi al sito (o per richiedere la prova gratuita di 10 giorni) consultare le apposite pagine.

Ben ritrovati.

Il Ftse Mib ha chiuso a 19171 punti, a -0,61%.

Tale valore sarà il riferimento per l’AUTOMATICO TEORICO quale inizio dell’ONDA al RIBASSO.  

L’ONDA al RIALZO era partita il 28 Dicembre a 18324 punti, quindi il conteggio è di +847 punti.

Parliamo ora delle STRATEGIE.

Con l’ingresso al RIBASSO odierno del PILOTA a 19110 punti, abbiamo lo stesso prezzo anche per le due QUOTE di TRIS.

La POSIZIONE, quindi, si considera al RIBASSO da 19110 punti su PILOTA e due QUOTE di TRIS.

Il BIS entrerà nel caso il mercato andasse “contro” di 300-600 punti, mentre la TERZA QUOTA di TRIS entrerà automaticamente a 19610 punti.

Questa sotto è la TABELLA che riepiloga le STRATEGIE, gli INGRESSI, i TAKE-PROFIT e gli STOP-LOSS.

Per comodità si è fatto coincidere il PILOTA (19110 punti) con l’AUTOMATICO.

Nell’ordine abbiamo (da sinistra verso destra):

– il numero dell’ONDA (la seconda dell’anno)

– il nome della STRATEGIA

– la direzione dell’operazione (in questo caso SHORT)

– la quantità unitaria (l’equivalente di un MINI per PILOTA e BIS e di 1/3 di MINI per le QUOTE di TRIS)

– il prezzo di ingresso (eseguito o ancora da effettuare)

– la distanza dall’AUTOMATICO (l’ingresso del BIS, a titolo di esempio, è fissato al momento a 19410 punti, 300 punti meglio del AUTOMATICO)

– i punti impostati per il TAKE PROFIT (1000 per il PILOTA, 500 per il BIS, ecc.)

– i punti impostati per lo STOP LOSS (a 1000 punti di distanza dall’AUTOMATICO)

– il PREZZO dei PROFIT (ad esempio, 18110 per il PILOTA)

– il PREZZO dello STOP (20100 per tutte le STRATEGIE).

Questi, lo ripeto sempre, sono ESEMPI di APPLICAZIONE.

LA TABELLA è ampiamente PERSONALIZZABILE.

Nei prossimi giorni ve ne invierò una COPIA in EXCEL, così che possiate “lavorarci sopra”.

Un’occhiata al grafico del Ftse Mib.

I prezzi, con stasera, stanno “testando” la MEDIA MOBILE a 5 giorni.

Da qui il mercato potrebbe avere due obiettivi interessanti: 19500-19700 al RIALZO (in caso di rimbalzo dalla MEDIA) e 18700-18800 al RIBASSO (in caso di rottura della MEDIA).

Domani esamineremo la parte planetaria.

Alla prossima.

Prova gratuita di 10 giorni

Per qualsiasi richiesta, approfondimento, spiegazione:
Giancarlo Anelli  – Cellulare 329 5456607 – email giancarloanelli@libero.it

 

Panoramica settimanale su Indici di Borsa, Materie prime e Criptovalute (3-2- 2019)

#Borsa #Mercati #Indici #Previsioni #Pianeti #FtseMib #Criptovalute

Ben ritrovati.

Vediamo la  VARIAZIONE SETTIMANALE sugli INDICI di BORSA.

L’andamento è prevalentemente positivo ma con qualche distinguo. Il migliore è il FTSE 100 inglese (+3,1%), il peggiore il FTSE MIB (-1,18%). Buona l’intonazione dei mercati americani.

Il nostro indice italiano, come ripreso nel report precedente, è uscito dalla fase acuta di ribasso ed ha avviato un recupero, superando la TRENDLINE discendente (vedi freccia BLU) partita dal massimo del 7 Maggio. In caso di continuazione della tendenza rialzista, il prossimo obiettivo potrebbero trovarsi in area 20300-20500 punti, vale a dire nei pressi dei minimi di Agosto 2018. Non è escluso comunque che il mercato possa tornare (a breve o successivamente) verso i 19000 punti per “ritestare” la TRENDLINE sopra citata.

Il DAX tedesco sta tentando di raggiungere gli 11400 punti; fondamentale però la tenuta dei 10800 punti in caso di ritracciamento.

Decisa la risalita del FTSE 100.

Il NASDAQ americano (7264 punti) si è mosso esattamente come ipotizzato, trovando un supporto attorno ai 7000 punti e rimbalzando da tale soglia.

Ancora incerta la situazione sul NIKKEI giapponese, in attesa di un balzo sopra i 21000 punti per “convalidare” la ripresa dopo il minimo del 26 Dicembre 2018.

Vediamo il grafico astrologico di Lunedì 4 Febbraio.

Il TRIGONO tra MARTE in ARIETE e GIOVE in SAGITTARIO della settimana scorsa ha contribuito a sostenere gli indici azionari.

Ora abbiamo aspetti contrastanti: da una parte la continuazione del TRIGONO VENERE-MARTE, il SESTILE SATURNO-NETTUNO e il SESTILE SOLE-GIOVE in formazione (positivi), dall’altra parte la QUADRATURA MARTE-PLUTONE, la QUADRATURA GIOVE-NETTUNO e la SEMIQUADRATURA URANO-NETTUNO (negativi).

Piuttosto interessante la CONGIUNZIONE LUNA-SOLE-MERCURIO in ACQUARIO di Lunedì 4 Febbraio.

VENERE intanto ha fatto il suo ingresso in CAPRICORNO.

Potrebbero verificarsi, in generale, movimenti in entrambe le direzioni.

Ora la VARIAZIONE sulle MATERIE PRIME.

Sale il PETROLIO e cala nuovamente il NATURAL GAS; discreto l’andamento dei METALLI.

Il NATURAL GAS è sceso nella parte bassa del RANGE degli ultimi due anni, compreso tra 2,60 e 3,90.

L’ORO si avvicina alla prima resistenza veramente importante, posta attorno ai 1350 dollari.

Il PETROLIO intravede un obiettivo di MEDIO PERIODO nei pressi dei 60 dollari.

Infine le CRIPTOVALUTE, tendenzialmente NEUTRO-NEGATIVE (aggiornate a Venerdì 1-2).

Il BITCOIN non è sceso sotto i 3200 dollari (ultima zona dei minimi), lasciando aperte le possibilità di una ripartenza.

Sempre piuttosto stabile RIPPLE, sugli stessi livelli da alcuni mesi.

Buona settimana e alla prossima.
Giancarlo Anelli

Home

Prova gratuita di 10 giorni

Risultati MINICICLI